La vita oggi è sempre più cara e sempre più coppie decidono di non avere prole, o al massimo si concedono un figlio solo; già sentire di 4 figli è una sorpresa, ma che dire di una famiglia australiana in cui i discendenti diretti sono ben 16? Incredibile ma vero.

Famiglia numerosa ma felice

I genitori, Jeni e Ray Bonell, hanno pensato che una casa piena di figli fosse più divertente, e dopo la titubanza iniziale della donna che ammette di non averne voluti all’inizio della loro storia, alla fine chissà come si è ritrovata a quota 16, 9 maschietti e 6 femminucce che vanno dai 5 ai 29 anni circa. C’è da impazzire, ma in realtà Jeni dichiara di essere felice e rilassata.

La sua organizzazione prevede che ognuno abbia un compito e che a partire dagli 8 anni venga inserito in una tabella in cui questo viene indicato:

Dobbiamo cercare di mantenere una sorta di ordine per gestire il caos della nostra grande famiglia la nostra tabella dei turni è nata quando è nato il nostro sesto figlio. Io ero una mamma che stava a casa mentre mio marito lavorava sodo per mantenere economicamente la famiglia. I bambini erano piccoli ma volevo iniziare a insegnare loro qualcosa di utile. E cosa poteva essere più utile se non aiutare?

Ed è talmente contenta che ha ammesso che ne farebbe anche altri se solo l’età lo consentisse! Jeni ha 51 anni e suo marito Ray 52, ma hanno dichiarato all’unisono, durante uno dei loro numerosi video su YouTube:

Ne vorremmo altri. Non è ancora successo, ma ci piacerebbe. Siamo ovviamente già molto felici così, ma non ci dispiacerebbe averne altri. È possibile che la nostra età non ce lo consenta più, ma c’è sempre la speranza. Se succede, succede. Se no, siamo comunque contenti. Quando sarà il momento di smettere, sarà Dio a farcelo sapere.

Una spesa esagerata. O no?

La domanda che sorge spontanea è: con tutte queste bocche da sfamare, come faranno? Loro stessi hanno raccontato infatti che per la spesa settimanale se ne vanno circa 450 dollari solo per gli alimenti, tra cui ben 36 litri di latte.

Jeni ha spiegato che per ridurre le spese acquista articoli a marchio del supermercato, fa scorta di prodotti a metà prezzo e acquista carne fresca e prodotti freschi sfusi.

Un bell’esempio, non c’è che dire.

Di Nunzia

Scrivo per passione e leggo per necessità, amo gli animali, la natura e la vita. E con la libertà, i libri, i fiori e la luna, chi non sarebbe felice?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.