La medicina come si suol dire ha fatto passi da gigante, tantissimi malattie e anche semplici disturbi hanno trovato rimedi grazie alla scienza che di continuo è alla ricerca di nuove cure per allungare la vita alle persone e perché no, per facilitarla in alcuni casi.

Come molti sapranno anche alcuni problemi che soprattutto il genere maschile può riscontrare sotto le lenzuola hanno trovato un aiutino nella medicina, vedi ad esempio il famoso Viagra.

Una semplice casualità

Forse non tutti sanno che la famosa pillola blu in realtà è nata per un altro scopo, ovvero per curare l’angina pectoris “un dolore al torace provocato dallo scarso afflusso del sangue nelle arterie coronarie.” Il suo principio attivo, il Sidenafil, doveva dilatare i vasi sanguigni del cuore, ma durante la sperimentazione sugli uomini, nei primi anni ’90, le infermiere che avevano il compito di controllarli si accorsero che apparivano imbarazzati perché non erano i vasi sanguigni del cuore a dilatarsi, ma in un altro punto del corpo: nacque così casualmente la cura per l’impotenza.

Si ma, quanto dura?

Il farmaco, da prendere a stomaco vuoto e non abbinare all’alcol come tutti gli altri, inizia a fare effetto circa 30-60 minuti dopo per una durata che va dalle 4 alle 6 ore. Contrariamente a quanto si crede l’erezione che ne deriva non è dolorosa e non è persistente, a meno che non ci si comporti come alcuni geni, ad esempio un uomo originario di Reynosa, in Messico.

Come un vero toro

Il genio in questione, come riporta una notizia di qualche tempo fa, ha pensato bene di assumere una sorta di Viagra per tori, accollandosi ben 900 km per andare a procurarselo a Veracruz. Questo farmaco viene utilizzato dagli allevatori per favorire l’inseminazione delle mucche.

Purtroppo per lui non era di certo un torello, anche se sperava di diventarlo, così alla fine, dopo 3 giorni di dolorosa quanto inutile erezione, è stato costretto a recarsi in ospedale per essere operato, giustificandosi col fatto che avrebbe dovuto avere un incontro con una giovane ragazza.

L’uomo ha scoperto a sue spese che a volte la realtà si discosta molto dalla fantasia.

Di Nunzia

Scrivo per passione e leggo per necessità, amo gli animali, la natura e la vita. E con la libertà, i libri, i fiori e la luna, chi non sarebbe felice?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.